edizione 2015


900fest 2015 “DONNE NEI TOTALITARISMI”

lunedì 12 / martedì 13 / mercoledì 14 / giovedì 15 / venerdì 16 / sabato 17 / domenica 18

CONVEGNI // CONFERENZE // FILM // EVENTI // CON LE SCUOLE // OSPITI // CONTATTI

i materiali informativi


La seconda edizione di 900fest, festival europeo di storia del 900, ha come sottotitolo “Donne nei totalitarismi”: una settimana di incontri, convegni, presentazione di libri, spettacoli e proiezioni di film. Lo scopo è quello di far diventare le città di Forlì e Predappio luogo di incontro e riflessione, anche internazionale, sul fascismo e sui totalitarismi che hanno devastato il 900 europeo.

La partecipazione al festival sarà valida come corso di aggiornamento per gli insegnanti.
Per maggiori informazioni scrivere a info@alfredlewin.org

Per approfondire: L’idea di un festival e il comitato scientifico
Per manifesto, cartoline e pieghevole: Area stampa
La libreria del festival


IL PROGRAMMA

I CONVEGNI

collageCONFERENZE

LE CONFERENZE

collageFILM

I FILM

Anteprima nazionale de “Il cielo sopra l’inferno” con Sarah Helm

Prigioniera di Stalin e Hitler: Margarete Buber-Neumann

Visita guidata a cura di Atrium

Visita guidata a cura di Atrium

“Paola Sabbatani Trio” in concerto

GLI OSPITI

I LUOGHI

La libreria del Festival

La libreria del festival è La Botteghina del Libro* di Via Giorgio Regnoli, 38a (Forlì)

Si potranno acquistare alcuni dei libri degli ospiti di 900fest 2015:
Layout 1

Sarah Helm. Il cielo sopra l’inferno (Newton Compton 2015)
*Libro presentato in anteprima durante il Festival*

Giulia Albanese La marcia su Roma (Laterza 2008)
Alessandro Bellassai L’invenzione della virilità (Carocci, 2012)
Francesca Brignoli. Liliana Cavani. Ogni possibile viaggio
(2011, Le Mani-Microart’S)
Maddalena Carli Bombardare Roma (Il Mulino 2007)
Paul Corner Il consenso totalitario (Laterza 2012)
Alberto De Bernardi Da mondiale a globale. Storia del XX secolo (Bruno Mondadori 2008)
Marcello Flores Traditori (Il Mulino 2015)
Anna Foa Portico d’Ottavia 13 (Laterza 2014)
Mimmo Franzinelli Il duce e le donne (Mondadori 2015)
Paul Ginsborg Famiglia Novecento (Einaudi 2013)
Francesca Gori  Italiani nei lager di Stalin (Laterza 2006)
Magda Martini La cultura all’ombra del muro (Il Mulino 2007)
Marie-Anne Matard-Bonucci L’Italia fascista e la persecuzione degli ebrei (Il Mulino 2008)
Gian Piero Piretto La vita privata degli oggetti sovietici (Sironi Editore)
Stefano Pivato I comunisti mangiano i bambini (Il Mulino 2013)
Michela Ponzani Guerra alle donne (Einaudi) e Figli del nemico (Laterza 2015)
Gian Enrico Rusconi Marlene e Leni. Seduzione, cinema e politica (Feltrinelli 2013)
Alessandra Tarquini Storia della cultura fascista (Il Mulino 2013)
Anna Vanzan Primavere rosa. Rivoluzioni e donne in Medio Oriente (Libraccio Editore 2013)
Elisabetta Vezzosi Mosaico americano (Carocci 2005)

*”La Botteghina del Libro”  di Francesco Romagnoli
Via Giorgio Regnoli 38a 47121 Forlì (FC)
telefono 0543370227
mail labotteghinadellibro@gmail.com

Dal sito www.labotteghinadellibro.com:bot

Dal 1975 a Forlì libri usati e nuovi. Nell’ottocentesca via Giorgio Regnoli, da oltre trent’anni è aperta La Botteghina del Libro. Qui si può trovare un ampio assortimento di libri usati e le ultime novità editoriali. Il pregio principale del LIBRO USATO consiste nell’essere ECOLOGICO: la sua lettura non ha impatto ambientale, in quanto non è stata necessaria una ristampa e quindi consumo di carta. Inoltre è un libro VISSUTO, che può portare con sé un po’ del lettore precedente; sottolineature e annotazioni possono allora impreziosire il volume tra le nostre mani.
Infine ha un PREZZO contenuto.

mappa Botteghina del Libro

Dove si trova

Giulia De Florio

IMG_2530Giulia De Florio ha collaborato alla realizzazione della mostra “Vivere o scrivere. Varlam Šalamov” (2014)  a cura di Memorial Italia  e sta attualmente lavorando alla mostra internazionale “Different wars. National school textbooks on WWII” in collaborazione con importanti associazioni e organizzazioni per la difesa dei diritti civili di Russia, Polonia, Repubblica Ceca, Lituania e Germania.

Martedì 13 ottobre. 10.00-12.00, Palazzo Romagnoli, GLI ULTIMI TESTIMONI 
La deportazione in Kazakistan della comunità italiana di Kerc durante lo stalinismo. Presentazione di videointerviste e foto a cura di Associazione Memorial Italia. Interviene con Francesca Gori

Daniele Santimone

SantimoneDaniele Santimone, dopo gli studi a Boston nel prestigioso Berklee College of Music, dà avvio a una ininterrotta serie di collaborazioni con grandi musicisti italiani e internazionali, realizzando tournée mondiali e numerose incisioni, alle quali affianca una intensa attività di insegnamento in ambito accademico.

 

Lelia Serra

SerraLelia Serra ha come principale attività nel mondo del cinema quella di interprete e tra i suoi lavori più interessanti possiamo citare la partecipazione nel film “La piccola A” (2009) di Salvatore D’Alia, Giuliano Ricci. Attualmente collabora con il Groupe Zur (Francia) e propone alcune letture sceniche, narrazione e corsi di formazione soprattutto sulla lettura ad alta voce.

Francesca Gori

Gori-1
Francesca Gori si occupa di storia sovietica e del dissenso nei paesi dell’Europa centro-orientale.
Tra i suoi lavori, la cura di “Dagli archivi di Mosca. L’URSS, il Cominform e il PCI, 1943-1951” (con Silvio Pons, 1998). Con Elena Dundovich ed Emanuela Guercetti ha curato “Reflections on the Gulag: With a documentary appendix on the Italian victims of repression in USSR” (2003). È autrice con Elena Dundovich del volume “Italiani nei lager di Stalin” (Laterza, 2006).

PAGINA SU EINAUDI

Martedì 13 ottobre. 10.00-12.00, Palazzo Romagnoli, GLI ULTIMI TESTIMONI 
La deportazione in Kazakistan della comunità italiana di Kerc durante lo stalinismo. Presentazione di videointerviste e foto a cura di Associazione Memorial Italia. Interviene con Giulia De Florio

Segnaliamo:
9788842079262